ALLABOUTJAZZ.COM – 27 febbraio 2016

AllAboutJazz.com – 27 febbraio 2016. Recensione del disco 6:35 AM a curi di Neri Pollastri.

AllAboutJazz.COM – Felice Clemente Trio

Bel trio pianoless questo a nome di Felice Clemente, quarantunenne sassofonista tenore e soprano che -al suo decimo disco, dedicato alla figlia e il cui titolo è l’ora della sua nascita -ha ormai raggiunto la propria maturità.

Clemente si avvale di due partner di sicuro affidamento quali sono Paolino Dalla Porta e Massimo Manzi, i quali firmano anche dei brani (rispettivamente due e uno), ma soprattutto coadiuvano splendidamente il leader: il primo, oltre che ritmicamente, esprimendosi ripetutamente e sontuosamente in assolo (tra i tanti passaggi, si ascolti l’introduzione di “The Wave” e la prima parte di “The River,” ove è anche all’archetto); il secondo, variando continuamente le modalità ritmiche e dondando in tal modo grande respiro al tessuto narrativo.

Dal canto suo Clemente alterna il tenore, con il quale ha ora un fraseggio assai agile (“Enjoy It), ora un suono corposo ed espressivo (“Secret Love”), e il soprano, strumento con cui esprime una voce tra le più interessanti del panorama nostrano.

La cifra del trio è quella di un eclettico jazz moderno, sempre caratterizzato da discorso narrativo venato di lirismo, ma anche molto aperto e pronto a svilupparsi in territori meno strutturati, più espressivamente liberi, nonché sempre dinamicamente molto sostenuto. Siamo in altre parole di fronte a una buona mediazione tra la tradizione musicale nostrana, mai dimentica di aspetti melodici, e la ricerca improvvisativa che deve giustamente permeare il jazz -una mediazione della quale, peraltro, proprio Dalla Porta è da sempre un eccellente rappresentante.

In quattro tracce la formazione si allarga poi a quartetto con l’ingresso di Daniele Di Gregorio al vibrafono e alla marimba, con effetti apprezzabili particolarmente nella mutevole “Mal d’Africa,” come da titolo venata di suggestioni esotiche ma anche aperta da una lunga introduzione per solo soprano, e in “Minoranze,” di Manzi, dinamicissimo brano dove tutti hanno spazio per mettersi in luce, a cominciare da Clementi, estremamente agile al soprano.

Tra le composizioni, tutte apprezzabili, spiccano anche la quieta ed elaborata “To Sara” e “The River,” splendida meditazione conclusiva di un lavoro per il resto più solare, ma complessivamente eccellente.

Track Listing: Enjoy It; Canguri urbani; To Sara; The Wave; Mal d’Africa; Secret Love; Minoranze; Triade; The River.

Personnel: Felice Clemente: sax soprano e tenore; Paolino Dalla Porta: contrabbasso; Massimo Manzi: batteria.

Year Released: 2015 | Record Label: Crocevia Di Suoni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi