JAZZIT magazine maggio/giugno 2008 – Valentino Casali

Escaleras -Folktangojazz del Sudamerica
Il sottotitolo del Album è “Folktangojazz del Sudamerica” e ben illustra le intenzionei dei protagonisti di fondere due grandi tradizioni musicali, accostando il lessico del jazz a brani e condotta ritmica del folklore argentino, guardato in questo caso dal versante più intimo e malinconico. Uscito per Crocevia di Suoni, etichetta fondata dallo stesso Clemente, il lavoro si basa sull’intesa fra i due co-leader (che non a caso condividono da anni la militanza nel gruppo Nuevos Aires) e l’inusuale incontro fra chitarra classica e sassofono, ben gestito nel suono e nello scambio di ruoli. In particolare, Pérez Forte, argentino d’origine e italiano d’adozione, sfoggia la sua profonda conoscenza del linguaggio e un’ammirevole tecnica strumentale, cesellando una performance da virtuoso del genere. Oltre alla sensibilità nel maneggiare temi strafamosi e dalle fortissime radici popolari come El Choclo e La Cumparsita, spiccano la struggente versione di O que será di Chico Buarque, una delle due deviazioni verso il secondo paese simbolo del Sudamerica (l’altra meno convincente Manha de carnaval), la meravigliosa Carnavalito del duende, e i temi composti proprio da Clemente, nei quali il sassofonista ritrova i territori più familiari del solo jazzistico. Un disco di atmosfere, di nostalgia e di morbide allusioni.
Valentino Casali – Jazzit – maggio/giugno 2008

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi