JAZZIT magazine maggio/giugno 2012 – a cura di Luciano Vanni

JAZZiT – maggio/giugno2012
Aire Libre – Un disco di ampi orizzonti sonori, che sorprende per vitalità e allegria. Segnalato dalla rivista JAZZiT con: punto esclamativo rosso “JAZZiT likes it!” Il sodalizio artistico tra il chitarrista classico Javier Pérez Forte, argentino d’origine ma italiano d’adozione, e il sassofonista Felice Clemente, poggia su solide radici. Prima di entrare in studio e registrare “Aire Libre” i due condividono l’esperienza del quartetto Nuevos Aires, attivo dagli anni Novanta.
Nonostante il repertorio proposto – costituito di composizioni originali e di classici sudamericani – imponga una profonda concentrazione per obbligati e passaggi di grande virtuosismo strumentale, “Aire Libre” è un disco che sorprende per vitalità e allegria: l’atmosfera vivace di Alma negra si manifesta come fosse una coreografia per una danza folkloristica. Clemente si fa ascoltare al soprano, al tenore e al clarinetto, sorprendendoci per maturità, equilibrio, qualità timbrica e personalità. Gli orizzonti sonori del disco sono ampi: particolarmente interessanti le due performances in solo, che hanno come protagonista Felice Clemente (Chuku) e Javier Pérez Forte (Misa Chico).
Luciano Vanni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi