SUONO N.374 di Novembre 2004 di FEDERICO SCOPPIO

“Felice Clemente: “Inside Me” (Splasc(H) Records CDH928, distr.Ird).
Aveva fatto il “botto” l’anno scorso quando uscì col suo disco d’esordio, Way “Out” Sud, nel quale faceva il verso, omaggiandolo, a uno dei capolavori del suo massimo riferimento musicale Sonny Rollins, Way Out West.
È passato poco tempo, ma lo smalto ha acquistato una tinta molto forte. La lucidità, la freschezza di idee, la padronanza dello strumento fanno di Felice Clemente una delle nuove stelle del jazz nostrano.
Per di più dimostra di sapersi esprimere con lucida intensità.
Da Dexter Gordon, così come Rollins, il trentenne milanese di origini calabre non può prescindere. In una formazione – in cui ha perso Giovanni Falzone – ben quadrata dalla ritmica formata dal pianoforte di massimo Colombo, il contrabbasso di Valerio della Fonte e il motore roboante di Massimo Manzi, tutti si dimostrano all’altezza della situazione, compresi Marco Brioschi alla tromba e Rudy Migliardi al trombone, ma naturalmente gli interventi del leader sono quelli che si sviluppano con maggior frequenza, intensità ed efficacia.
Ancora una volta repertorio per gran parte originale e quasi interamente firmato dal giovane, ad eccetto di Wynton di Rollins – una mania la sua! – e Playing Love di Ennio Morricone. Seppur estremamente circoscrivibile ancora una volta, per metodo e prospettive – al jazz di Thelonious Monk e quello di Horance Silver, è musica di elevata qualità e buon appiglio.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi